Categoria: Elezioni

Chi decide? Chi vuole pensare il politico, deve partire ineludibilmente da questa domanda, prima di esercitarsi sul libero disegno della forma di società che desidera sognare  

di Pierluigi Fagan

In filosofia, si dice che sta tutto nel farsi la domanda giusta. Molto di quello che diciamo, scriviamo, pensiamo, è risposta ad una domanda che “sentiamo” dentro ma raramente riusciamo ad oggettivare. Chiarire la domanda allora, ha il potere di sfrondare l’albero delle risposte che rischia di aggrovigliarsi su se stesso. L’aggrovigliamento dipende proprio dal fatto che le risposte che ognuno avanza, non è chiaro se rispondono alla stessa domanda o a domande diverse. Si finisce col discutere opponendo tesi in competizione che però non sono dentro il campo della stessa domanda ma di domande diverse.

Continua la lettura di “Chi decide? Chi vuole pensare il politico, deve partire ineludibilmente da questa domanda, prima di esercitarsi sul libero disegno della forma di società che desidera sognare  “

COMUNICATO STAMPA di PRC e SI di Sanremo

Siamo impegnati da qualche mese nel confrontarci sui temi più stringenti per i cittadini e le cittadine di Sanremo che attendono risposte concrete dall’ Amministrazione di Sanremo, città che vedrà nella tarda primavera del 2019 gli elettori e le elettrici  chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio Comunale e l’elezione del Sindaco.

Stiamo lavorando per costruire un’aggregazione che intendiamo di sinistra e attenta alle problematiche che finora non hanno avuto risposte.

Continua la lettura di “COMUNICATO STAMPA di PRC e SI di Sanremo”

23-26 maggio 2019: ci sarà ancora la Ue?

di Roberto Musacchio

In Italia sarà domenica 26 maggio 2019. Ma si comincerà a votare per il nuovo Parlamento Europeo dal 23. Così ha proposto il Consiglio Europeo e così ha ratificato l’aula di Strasburgo.

Un’aula, quella che si riunisce tra Bruxelles e Strasburgo, che dopo potrebbe essere del tutto irriconoscibile rispetto a quella di oggi.

Continua la lettura di “23-26 maggio 2019: ci sarà ancora la Ue?”

Se i Cinque Stelle si normalizzano

di Tommaso Montanari

Continuo a pensare che un governo sostenuto dal Movimento 5 Stelle e dal Pd (un governo il cui presidente, la cui composizione e il cui programma dovrebbero essere l’oggetto di un confronto libero da qualsiasi pregiudiziale) sarebbe il modo migliore di uscire da questa situazione: che è del tutto fisiologica, in un sistema parlamentare, e che solo l’inadeguatezza del nostro ceto politico trasforma in uno ‘stallo’.

Continua la lettura di “Se i Cinque Stelle si normalizzano”

Liberi e Uguali Il 4 marzo il 75% degli elettori è cambiato

CLAUDIO MEZZANZANICA: Quasi un milione e centomila voti per Sel nel 2013,la stessa cifre per Liberi e Uguali cinque anni dopo. Ma il 75% degli elettori sono cambiati. Praticamente nessuna fidelizzazione nel corso del quinquennio.

Come è stato possibile? Perché quegli ottocentomila elettori cinque anni dopo hanno preferito, per un terzo votare Pd , oppure per la stessa percentuale votare 5Stelle e per il resto finire soprattutto nell’astensione e solo in misura minima a Potere al Popolo e qualcuno anche alla Lega? Sono questi i dati emersi in un seminario che Liberi e Uguali ha organizzato a Varese con il contributo dell’Istituto Cattaneo di Bologna.

Continua la lettura di “Liberi e Uguali Il 4 marzo il 75% degli elettori è cambiato”

Paolo Favilli: “Ho votato Potere al popolo e non me ne pento”

Sinistra. La storica metamorfosi conclusa da Renzi di Paolo Favilli

“Ho votato Potere al popolo e non me ne pento. Ma mi guardo bene dal considerare un successo o un buon avvio il risultato elettorale uscito dalle urne.”

La sinistra se n’è andata da sé», ha scritto sul manifesto Marco Revelli. Ma per andarsene da sé ha dovuto prima andarsene da sé stessa.

Continua la lettura di “Paolo Favilli: “Ho votato Potere al popolo e non me ne pento””