No alla chiusura e vendita dell’ospedale di Sanremo

Petizione Popolare da consegnare alla Giunta della Regione Liguria e Sindaco di Sanremo.

Venerdi eravamo davanti alla Coop.

La Giunta Regionale della Liguria, attraverso la Assessore alla Sanità, Viale, ha comunicato alla riunione dei Sindaci che fanno riferimento all’ASL 1 Imperiese che non solo vi sarà il declassamento di due reparti ( uno a Sanremo e uno a Imperia) ma che l’Ospedale unico a Taggia si farà chiudendo gli Ospedali pubblici di Sanremo e Imperia e che si procederà alla loro vendita.

A questa ultima presa di posizione da parte dell’Assessore regionale alla Sanità i Sindaci non hanno detto nulla ma alcuni di essi (fra cui quello di Sanremo)  si erano pronunciati a favore dell’Ospedale unico a Taggia, non avendo, forse, ben presente che si sarebbe proceduto allo smantellamento di quello di Sanremo e a quello di Imperia avendo già avviato la privatizzazione di quello di Bordighera (sempre con il consenso del Sindaco di Bordighera che naturalmente si è guardato bene dal difendere i propri cittadini dall’assalto dei privatizzatori della Sanità).

Vendere l’ospedale di Sanremo dopo averlo chiuso come ospedale pubblico può voler dire almeno due cose: o vi è già in “campo” una cordata di società del settore sanitario interessata ad avere un propria clinica  privata o si potrebbe avere una cordata di immobiliaristi interessati o a trasformare il complesso in un “residence” (l’ospedale è situato su una collina da cui si gode uno stupendo panorama del golfo di Sanremo) oppure di costruire l’ennesimo supermercato.

Per evitare un nuovo scempio sanitario nella città di Sanremo lanciamo la petizione per scongiurare quanto deciso dalla Regione e magari con il consenso interessato dei Sindaci della zona.

Firma la petizione per difendere il tuo diritto, e quello dei tuoi cari, alla salute.

La petizione può essere anche firmata online all’indirizzo https://chn.ge/2MXUBpM

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.