Servizi segreti russi sventano tentativo di trasmettere mappe militari ad agenti stranieri

Gli uomini dell’FSB hanno smascherato il tentativo di trasferire mappe militari segrete ad agenti stranieri, riferisce il comando delle forze di sicurezza russe nella regione di Ekaterinburg.

Dove siano esattamente impiegati gli arrestati, tre cittadini russi ed un ucraino, non è chiaro. Non viene specificato nemmeno a quale agenzia d’intelligence straniera dovevano essere trasferiti i documenti riservati.

“Inoltre nelle abitazioni dei tre cittadini russi e di un ucraino ad Ekaterinburg, Simferopoli ed Omsk sono state fatte delle perquisizioni, durante cui sono state sequestrate copie elettroniche e cartacee di carte topografiche segrete dello Stato Maggiore delle forze armate russe,” — si afferma nel comunicato.

Il tentativo di trasmettere informazioni militari top-secret è stato sventato, tuttavia non è stato avviato un procedimento penale: secondo il comunicato ci si è limitati ad avvisi “sull’inammissibilità delle azioni che ricadono sotto l’articolo del codice penale per “tradimento e spionaggio”.”

Tutti gli arrestati hanno confessato di aver messo a rischio la sicurezza della Russia e “si sono rifiutati di compiere azioni simili in futuro”. È stato riferito che uno di loro era precedentemente stato ritenuto colpevole di tradimento.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.