Le lancette dell’orologio si avvicinano all’ora del non ritorno!!!!!

L’arte della guerra – Italia e Ue votano per i missili Usa in Europa – di MANLIO DINUCCI

Presso il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, a New York, c’è una scultura metallica intitolata «il Bene sconfigge il Male», raffigurante San Giorgio che trafigge un drago con la sua lancia. Fu donata dall’Unione sovietica nel 1990 per celebrare il Trattato Inf stipulato con gli Stati uniti nel 1987, che eliminava i missili nucleari a gittata corta e intermedia (tra 500 e 5500 km) con base a terra. Il corpo del drago è infatti realizzato, simbolicamente, con pezzi di missili balistici statunitensi Pershing-2 (prima schierati in Germania Occidentale) e SS-20 sovietici (prima schierati in Urss).

Continua la lettura di “Le lancette dell’orologio si avvicinano all’ora del non ritorno!!!!!”

Qualità della vita, la Liguria in affanno Imperia resta indietro

Sempre fanalino di coda regionale. Genova e La Spezia arretrano nella classifica nazionale. Migliora Savona.

Matteo Dell’Antico Anche per i più ottimisti, in questo caso, vedere il bicchiere mezzo pieno pare quasi un miraggio. La qualità della vita in Liguria è peggiorata nella maggior parte del territorio regionale. Il capoluogo ligure, nell’indagine condotta a livello nazionale dal Sole 24 Ore, viene fotografato come una provincia anziana, a rischio dissesto e soprattutto insicura.

La provincia di Genova si piazza al 56esimo posto della classifica generale guidata da Milano su 107 province italiane, perdendo otto posizioni rispetto al 2017.

Continua la lettura di “Qualità della vita, la Liguria in affanno Imperia resta indietro”

Cosa si nasconde dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi

Dopo aver imposto pesanti dazi su merci cinesi per 250 miliardi di dollari, il presidente Trump al G-20 ha accettato una «tregua» posticipando ulteriori misure, soprattutto perché l’economia Usa è colpita dalla ritorsione cinese.

Ma oltre alle ragioni commerciali ci sono quelle strategiche. Sotto pressione del Pentagono e delle agenzie di intelligence, gli Usa hanno bandito gli smartphone e le infrastrutture di telecomunicazioni della società cinese Huawei, con l’accusa che possono essere usati per spionaggio, e premono sugli alleati perché facciano altrettanto.

Continua la lettura di “Cosa si nasconde dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi”

Nuova finanza pubblica Ora si cambia: liberismo e privatizzazioni  

di Marco Bersani

Mentre continua la singolar tenzone fra l’establishment europeo e il «governo del cambiamento» giallo-verde, pochi entrano nel merito del conflitto in atto. Un primo dato che salta all’occhio è che non siamo in presenza di un conflitto politico reale.

È vero infatti che la Legge di Bilancio del governo Lega-5 Stelle non rispetta, in merito al deficit, gli accordi precedentemente stabiliti, ma lo fa senza sforare le regole europee (che permettono un deficit entro il 3%) e dentro un contesto che prevede, in diretta continuità con gli ultimi 30 anni, un avanzo primario (entrate superiori alle uscite) anche per il prossimo triennio 2019-2021.

Continua la lettura di “Nuova finanza pubblica Ora si cambia: liberismo e privatizzazioni  “

Manovra, Prc: «No ai diktat della Commissione Europea. Inaccettabile prosecuzione austerity»

Manovra, Prc: «No ai diktat della Commissione Europea. Inaccettabile prosecuzione austerity»

«Non siamo sostenitori di questo governo ma riteniamo inaccettabile l’attacco della Commissione Europea – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea -. E’ giusto non rispettare diktat che hanno impoverito il nostro paese aumentando poverà, disoccupazione e contemporaneamente il nostro debito pubblico.

Continua la lettura di “Manovra, Prc: «No ai diktat della Commissione Europea. Inaccettabile prosecuzione austerity»”